Informazioni Turistiche

Le 7 Spiagge di Gaeta

lungo la spettacolare costa tra Gaeta e Sperlonga

Per essere precisi vogliamo parlare della costa che va da Gaeta a Sperlonga, 10 Km che riteniamo siano tra i più belli in assoluto lungo tutta la nostra penisola, degni di essere preservati dalle speculazioni diventando parco naturale o riserva marina protetta.

Negli anni 50 è stata creata una strada costiera di grande traffico (la via Flacca) che ha facilitato il collegamento e che esercita un fascino incredibile e la cui bellezza riesce talvolta ad avere la meglio sullo sfruttamento turistico.

Fonte: ProlocoGaeta

Il Borgo Elena

Via Indipendenza – Chiese S. Giacomo, degli Scalzi e S. Cosma Vecchio – Mercato del Pesce

Inoltriamoci ora, partendo dalla Piazza del Comune con il suo Campanile e la cosiddetta vicina Piazza Roma, nel cuore del Borgo incamminandoci per il tipico “budello”: Via Indipendenza. Ci si trova subito in un’altra dimensione…
Vicoli e vicoletti, finestrelle e balconcini, archi e portoncini, negozietti e bancarelle di prodotti direttamente coltivati o confezionati dai contadini del posto… passo dopo passo è un esaltare continuo di tutti i sensi…

Fonte: ProlocoGaeta

Gaeta Medioevale – Dentro le Mura Passo dopo passo fino al cuore della città

Tempo di percorrenza: da due ore all’intera giornata…

Partendo dalla Prima Porta, il primo varco di accesso per via terra alla Piazzaforte di Gaeta, si prosegue su Lungomare Caboto e dopo poche centinaia di mt., sulla destra troviamo la Seconda Porta conosciuta come Porta di Carlo V (o della Cittadella), per secoli (fino al 1928) è stato per chi proveniva dalla via di terra l’unico accesso alla Città fortificata e, per questo motivo, è noto anche come Porta di Terra, denominazione data anche al rione circostante.

Fonte: ProlocoGaeta

Montagna Spaccata e Parco di Monte Orlando

Itinerario da seguire

Arrivati a Gaeta in auto o in pullman non si può non visitare il Santuario della Montagna Spaccata, nome legato a tre spaccature verticali che la leggenda vuole siano state prodotte dal terremoto verificatosi alla morte di Cristo.

La visita al Santuario comprende: la Montagna Spaccata, la Via Crucis del 1849, la cappella di San Filippo Neri, la cappellina del Crocifisso, la Grotta del Turco ed infine la Chiesa della Santissima Trinità, procedendo come segue:
Iniziando dalla Chiesa della SS. Trinità che risale alla fine del XVII sec. ed è una sintesi semplificata ma elegante di modelli del barocco napoletano e spagnolo.

Fonte: ProlocoGaeta

Spiaggia di Serapo

Serapo è un quartiere del comune di Gaeta, che si estende lungo il litorale orientale dell’istmo di Montesecco, tra il monte Orlando e la collina della Catena, facente parte del promontorio di Fontania. Questa località è sede di una vasta spiaggia, posta in area urbana, che guarda il Tirreno da nord.

La spiaggia di Serapo è la spiaggia principale del comune di Gaeta (insignito anche nel 2017, per il quarto anno consecutivo, della Bandiera Blu), distante dal centro della città circa un chilometro; la sua attività di balneazione fiorì a partire dal 1926, quando venne chiusa la spiaggia sul versante settentrionale dell’istmo di Montesecco.

La spiaggia di sabbia finissima, detta anche semplicemente Serapo, è meta anche di turisti italiani e stranieri, che per tutto il periodo estivo affollano gli stabilimenti balneari.

È lunga circa 1,5 km ed è stata data, quasi del tutto, in concessione dal Comune di Gaeta.

Fonte: Wikipedia

Apertura & Orari Lido

Maggio – Settembre

Lunedi – Domenica

8.00 – 20.00

Apertura & Orari Ristorante

Aprile – Maggio

A pranzo tutti i Weekend e i Festivi

Giugno: Pranzo: tutti i giorni – Cena: ven sab dom

Luglio: Cena ven sab dom

Agosto: Cena ven sab dom

*La Settimana di Ferragosto Aperti a Cena

Indirizzo

Via Marina di Serapo 13

Telefono

0771460969

+39 3483330191

Email

lidoserapide@libero.it

© Copyright – Lido Serapide Gaeta – Privacy Policy

Chiama ora